HORTUS BRINDISI SI CHIUDE CON UN BILANCIO MOLTO POSITIVO - prima edizione

Nonostante la giornata di maltempo del 26 aprile, la prima edizione di "Hortus Brindisi", Mostra Mercato dell'Orto e del Giardino si chiude con un bilancio più che positivo: 18 mila presenze di visitatori.
Le proposte espositive, quelle culturali e didattiche - con le conferenze e i laboratori - sono state molto interessanti a dire di semplici appassionati ed esperti, "soprattutto se si tiene presente che la Mostra Mercato è la prima nel suo genere non solo a Brindisi ma nell'intero territorio regionale. L'unico elemento negativo le abbondanti piogge del secondo giorno che ci hanno impedito di coinvolgere ancora più pubblico. Tutto ciò è rimandato al prossimo anno, sempre nel Parco urbano del Cillarese", ha dichiarato il coordinatore di "Hortus", Pierangelo Argentieri che ha voluto ringraziare l'Amministrazione comunale e il sindaco Mimmo Consales per la collaborazione dimostrata. Qualificate le presenze di illustri ospiti quali Tiziana Volta, della rivista "Gardenia" e donna impegnata nell'associazionismo internazionale  e Silvio Anderloni, del Centro Forestazione Urbana di "Italia Nostra" e fondatore di "Boscoincittà".
Due figure di altissima esperienza che hanno anche avuto modo di conoscere e apprezzare, per la prima volta, le bellezze e le potenzialità del Parco del Cillarese e il suo habitat naturale. Straordinario, il coinvolgimento delle scuole cittadine che sono state impegnate nel disegnare a modo loro, attraverso il concorso "Io l'Orto lo vedo così ...", una nuova prospettiva di vita rispettosa della natura, degli uomini e degli animali. Il Parco del Cillarese, infine, attraverso "Hortus" ha aderito ufficialmente al progetto "Green Legacy Hiroshima" che diffonde i semi e le piante sopravvissute alla catastrofe nucleare.

MAGGIORI INFORMAZIONI