A Brindisi i semi sopravvissuti al bombardamento atomico del 1945

Da circa un anno Hortus Brindisi ha periodici contatti con Tiziana Volta , rappresentante italiana dell’ organizzazione giapponese Green Legacy di Hiroshima (membro di UNITAR- United Nations for Training and Research , componente dell’ ONU con sede a Ginevra).
Tale organizzazione, nata in Giappone dopo il disastro atomico di Fukushima, raccoglie i semi di alberi sopravvissuti al bombardamento atomico del 1945 nelle città di Hiroshima e Nagasaki, gli A-bombed trees, e li distribuisce nel mondo, soprattutto in aree in conflitto, perché portino un messaggio di vita e di pace.
Hortus Brindisi, a nome dell’intera Città di Brindisi, ha accolto con gioia la possibilità di ricevere i semi e di poterli impiantare presso il Parco del Cillarese in occasione della seconda edizione della Mostra Mercato in programma il 24/25/26 aprile.

MAGGIORI INFORMAZIONI